IV° edizione

Festival degli Antichi Casali - Puccianiello

Musica, Spettacoli, Eventi ed Animazioni
nel Borgo storico di Puccianiello (CE)
sabato 3 e lunedì 5 Settembre 2016



Sabato 3 Settembre


Antonio De Innocentis Classic & Jazz Band

Ore 21.00 Cortile "Di Gennaro"

La Caserta Classic & Jazz Band (CCJB) riunisce musicisti provenienti da vari ambiti - classico, jazz, pop - allo scopo di presentare opere basate sul dialogo tra questi differenti stili musicali - come nel caso della "Picnic Suite" di Claude Bolling - ma anche brani della migliore tradizione jazzistica degli ultimi 40 anni, così come brani vocali "evergreen" sempre di matrice jazz. Mauro Ricciardi, flauto; Giampiero Mercaldo, piano; Vincenzo Faraldo, contrabbasso; Gerardo Petrillo, batteria; Fiammetta De Innocentis, voce; Antonio De Innocentis, chitarra classica.

Ai vis lo Lop, lo Rainard, la Levre

Ore 22.00 Piazza Trivio

Ho visto il Lupo, la Volpe, la Lepre ballare, così recita il testo di un’antica ballata provenzale. I tre musicisti viaggiano attraverso i repertori colti e folklorici di tradizione italiana ed europea, saltando da una danza strumentale del trecento fiorentino alle arie tradizionali irlandesi, dal barocco di O’ Carolan alle nuove musiche galiziane, superando i confini temporali con la voglia di sperimentare, divertendosi a rimescolare continuamente le carte; si crea un percorso che lasci emergere colori e profumi d’Europa, dal nord dell’Irlanda fino alle coste del Mediterraneo.

Nantiscia

Ore 23.00 Piazza Trivio

Il gruppo musicale Nantiscia – formato da Annalisa Messina, voce, Ferdinando Ghidelli, chitarra e pedal steel, Peppe Vertaldi, batteria, Ubaldo Tartaglione, chitarra e mandolino, Donato Tartaglione, contrabbasso, propone un progetto che, partendo da temi di origine popolare (dei quali tutti i componenti hanno personali e, in alcuni casi, lunga e profonda esperienza) sfocia nell’universo della musica World, dove la contaminazione con jazz, country ed altre culture musicali arricchiscono di originali colori i loro brani.

Suntar e l'Elefante

Dalle Ore 21.00 per il centro storico

Suntar la Principessa indiana sul suo elefante colorato arriva silenziosa e nobile da una terra lontana, da un epoca remota. Uno spettacolo itinerante su trampoli, unione tra teatro di strada, danza indiana e teatro di figura.

Sagra del Saucicciello

Dalle Ore 20.00, cortile dell'Oratorio

Stand gastronomici di panini con salciccia accompagnati da vino e vari contorni, pronti per essere degustati. Sempre accompagnati con un sorriso dal nostro guppo di giovani leoni!

Mostre ed esposizioni

Dalle Ore 20.00 per il centro storico

Mostre d'Arte, stand di associazioni solidali, strumenti etnici, artigianato

Lunedi 5 Settembre


Lello Petrarca Trio

Ore 21.00 Cortile "Di Gennaro"

Lello Petrarca (piano), Vincenzo Faraldo (double bass), Aldo Fucile (drums). Improvvisazione, interplay e musicalità sono gli elementi fondamentali di questo progetto, che basandosi sulla composizione originale, tocca momenti stilisticamente vari (jazz, pop, classica), sfociando in una sperimentazione sonora tale da immergersi in una sorta di enciclopedismo musicale. Altra nota caratterizzante è la rielaborazione di temi tratti dal repertorio della tradizione classica (Chopin, Debussy, Martucci).

El Tico Trio

Ore 22.00 Piazza Trivio

Emilio Silva Bedmar (sax soprano), Enzo Grimaldi (fisarmonica), Sergio Fusaro (contrabbasso). Il genere musicale si rifà molto allo swing anni ’30 di Duke Ellington, a quello jazz manouche di Django Reinhardt ed ai ritmi latini del Sud – America. Il repertorio va dalla rhumba cubana, lo choro brasiliano e il tango argentino, collegandosi alla melodia popolare italiana ed a quella napoletana di Carosone, per poi finire con i brani tradizionali di musica balcanica e klezmer, sullo stile, cioè, di GoranBregovic. Caratterizzati da straordinaria maestria tecnica.

Fausta Vetere e Corrado Sfogli

Ore 23.00 Piazza Trivio

Fausta Vetere, voce storica della Nuova Compagnia di Canto Popolare, e il chitarrista Corrado Sfogli, da oltre quaranta anni direttore artistico e musicale della stessa Nccp, propongono un percorso sulla la memoria musicale partenopea. “Napoli ha una storia musicale, eccezionale per qualità e bellezza, e noi la raccontiamo attraverso le villanelle, le tammurriate, le tarantelle e i brani tratti dal repertorio più interessante della canzone classica napoletana. Così le parole di Gian Leonardo dell’Arpa, insieme a quelle di Viviani, di Di Giacomo, di Bovio e dei tantissimi anonimi riprendono corpo e raccontano il loro tempo“.

Mangiafuoco e Giocolieri

Dalle Ore 20.00 per il centro storico

Gli "Artisti Distratti" di Raffaele De Pinto. Arte circense, sputafuoco e stregonerie.

Sagra del Saucicciello

Dalle Ore 20.00, Cortile dell'Oratorio

Stand gastronomici di panini con salciccia accompagnati da vino e vari contorni, pronti per essere degustati.

Mostre ed esposizioni

Dalle Ore 20.00 per il centro storico

Mostre d'Arte, stand di associazioni solidali, strumenti etnici, artigianato

Chi siamo

I Puccianiellesi aprono portoni e cortili, suggestivamente illuminati dalla luce delle torce, per ospitare eventi musicali ed artistici di grande bellezza e semplicità, sfilate in costume, esibizioni di giocolieri e sbandieratori, mostre, prodotti locali e tanta buona musica. Il Festival mostra il volto più bello, antico e solare di Puccianiello, ed è segno tangibile del senso dell’ospitalità dei suoi abitanti.
Venite nel nostro borgo e per qualche ora potrete divertirvi e rilassarvi in una festa per tutte le età.

Ideazione e Direzione Artistica del Festival: Emilio Di Donato.

Il Comitato Festeggiamenti della edizione 2016 è formato da: don Fulvio de Blasio, Iorio Pasquale, Pratillo Pasquale, Viglione Maria Antonietta, Chirico Rosa, Visconti Amelia, Mingione Andrea, Ricciardi Rosario, Gentile Romolo, Marino Carlo, Francesco Mazzarella, Viscardi Domenico, Tescione Sebastiano, e la Collaborazione dell'Associazione Accollatori Maria SS. La Bruna

Fate festa con noi!

Foto delle precedenti edizioni

Fotografie di Alessandro Santulli


Dove Siamo

Puccianiello è una frazione di Caserta confinante con l'Ospedale Civile di Caserta.

Il Festival si svolge nella parte antica di Puccianiello, intorno alla Chiesa di Sant'Andrea e alla adiacente Piazza Trivio. Nei giorni del Festival il centro storico viene chiuso al traffico, ma i vigili vi daranno informazioni su dove poter parcheggiare.

Nella mappa sottostante è indicata la piazza in cui si svolge il Festival.